Crea sito

Serie A: i risultati della undicesima giornata

La Juventus batte il Milan in trasferta. Bene Roma e Napoli. La Fiorentina cade a Crotone. Cinquina Lazio al Benevento. Inter sempre più su

Serie A: i risultati della undicesima giornata. Goal ed emozioni in questa undicesima giornata del girone d’andata di Serie A 2017/2018. La Juventus affronta il Milan allo stadio Meazza e ne esce vincitrice, mostrando alle sue dirette avversarie la sua crescente forma fisica. La Roma batte un ottimo Bologna con lo scarto di una rete e la Lazio sorniona si sbarazza di un Benevento ormai alla gogna. Clamoroso Crotone: batte 2-1 la Fiorentina ed interrompe la striscia positiva di risultati dei gigliati. Il Napoli mantiene la vetta della classifica battendo il Sassuolo e continua il magico momento della Sampdoria: 4-1 contro il Chievo. La Spal risorge in casa battendo il Genoa e l’Udinese tiene a bada una scalpitante Atalanta sconfiggendola in casa. Il Torino respira battendo il Cagliari 2-1 mentre continua il momento positivo dell’Inter che batte 2-1 il Verona in trasferta. Di seguito, vediamo i risultati della undicesima giornata di Serie A.

Serie A: i risultati della undicesima giornata

Serie A: i risultati della undicesima giornata
Serie A: i risultati della undicesima giornata. Fonte: www.napolitoday.it

Milan 0 – Juventus 2

Si gioca allo stadio Meazza la partita di cartello Milan – Juventus. I rossoneri di Vincenzo Montella devono ripetere l’ottima prova disputata contro il Chievo nella partita precedente. La Juventus deve restare in scia di Inter e Napoli approfittando di un ottimo momento di forma realizzativa. Al 23° Higuain torna al goal raccogliendo un assist di Dybala: battuto Donnarumma. Il Milan non riesce a reagire, nonostante il pressing dalla destra e svariati cross quasi sempre intercettati da Buffon. Al 32°, ammonito Kessie. Al 63° del secondo tempo è ancora il Pipita a segnare in porta su assist di Asamoah. La Juventus dunque batte il Milan confermando le proprie armi in attacco, mentre i rossoneri arretrano ancora allontanandosi sempre di più dalla zona Champions.

Roma 1 – Bologna 0

Partita nervosa con un buon Bologna che mette in difficoltà la squadra di Di Francesco. Quasi un match “in famiglia”, visto che il figlio gioca avversario della Roma. Al 33° del primo tempo, su assist di Pellegrini, è l’ex Milan El Shaarawy a sbloccare il risultato. Battuto Da Costa che non riesce a parare il tiro velleitario del romanista. Nel secondo tempo, si accendono gli animi e il Bologna colleziona ben 4 cartellini gialli (48° Poli, 50° Pulgar, 69° Petkovic, 72° Helander). La Roma mantiene il 5° posto salendo a 24 punti, mentre il Bologna in 12°, a 14 punti.

Benevento 1 – Lazio 5

Esagerata Lazio che in questo avvio di campionato sta dimostrando un’ottima forma fisica e vanta cecchini formidabili. Nell’arco di 24 minuti i biancocelesti si sbarazzano della matricola Benevento che poco o niente riesce a replicare. La forza dei laziali è micidiale e già al 4° Bastos, su assist di Immobile, batte Brignoli. Al 13°, Immobile servito da Milinkovic-Savic raddoppia e l’attaccante napoletano serve l’assist a Marusic al 24° per portare il risultato sul 3-0. Lazaar al 55° prova a riaprire la partita per il Benevento, ma a poco serve poiché al 76° Parolo (assist di Nani) e Nani (assist di Immobile) distruggono le poche certezze dei giallorossi. Lazio a 28 punti, Benevento ancora a 0.

Crotone 2 – Fiorentina 1

Clamoroso allo stadio Scida. Il Crotone di mister Nicola riesce a fare un mezzo miracolo battendo la Fiorentina di Pioli. Due minuti di pura follia in cui il Crotone riesce addirittura a portarsi sul 2-0 con goal di Budimir (17°) e Trotta (18°, che fornisce pure l’assist per la prima rete). Inutile il goal di Benassi al 44° per la Fiorentina che accorcia le distanze. Il Crotone resiste per tutto il secondo tempo ed evita anche il pareggio di Chiesa. Il Crotone sale dunque a 9 punti allontanandosi dalla zona retrocessione, mentre la Fiorentina resta a 16 punti.

Napoli 3 – Sassuolo 1

Il Napoli mantiene la vetta della classifica allontanando la Juventus e l’Inter vincendo, seppure con qualche difficoltà, contro il Sassuolo. Al 22° Allan su azione personale trafigge Consigli e porta in vantaggio la squadra partenopea. Al 41° Reina si va beffare da Falcinelli che, su assist di Politano, riportà in parità il match. Tre minuti dopo, al 44°, Callejòn rimette le cose a posto e riporta il Napoli in vantaggio. Al 54°, Mertens servito da Albiol, mette la parola fine alla partita. Napoli leader della classifica con 31 punti, Sassuolo ancora fermo a 8 punti.

Sampdoria 4 – Chievo 1

Ancora una bella prova per la Sampdoria di Giampaolo che batte il Chievo 4-1. Allo stadio Luigi Ferraris di Genova, nel fazzoletto di 6 minuti vengono segnati ben tre reti. Al 20°, Linetty porta in vantaggio la Sampdoria, mentre Cacciatore, servito da Birsa, pareggia il risultato per il Chievo. Al 26°, Torreira riporta nuovamente la partita a vantaggio dei blucerchiati. Allo scadere del primo tempo, Quagliarella fa assist a Zapata che trafigge Sorrentino. All’84°, Torreira segna il 4-1 che determina la fine del match. Sampdoria a quota 20 punti, Chievo a 15 punti.

Spal 1 – Genoa 0

Risorge la Spal in casa battendo il Genoa di Juric. La partita è scorbutica, fallosa, con ben 7 cartellini gialli (4 Spal, 3 Genoa). La partita si risolve soltanto al 56° dove Antenucci, su assist di Paloschi, riesce a superare Perin e sigla la vittoria per i ferraresi. Con questa vittoria, la Spal si allontana di poco dalla zona retrocessione salendo a quota 8 punti, ai danni dello stesso Genoa che adesso si trova con 6 punti in zona rossa.

Udinese 2 – Atalanta 1

L’Udinese di Del Neri batte in rimonta l’Atalanta di Gasperini, dapprima in vantaggio al 29° con Kurtic. Al 46°, calcio di rigore per i friulani: de Paul non sbaglia, e batte Perisha. Al 68° Baràk, su assist di Behrami, porta in vantaggio l’Udinese, ma ci sarebbe anche l’occasione per l’Atalanta di riportarsi in pareggio: peccato che all’85° Cristante sbagli il rigore. Con questa vittoria, L’Udinese si porta a 12 punti, tre punti dietro i bergamaschi, fermi a quota 15.

Torino 2 – Cagliari 1

Se questa non era la partita decisiva per Mihajlovic, poco ci mancava. Il Torino va sotto al 30° con il goal del cagliaritano Barella, per poi pareggiare dieci minuti dopo, al 40°, con un goal di Iago Falqué (assist di Ansaldi). Il goal del vantaggio porta la firma di Obi che è bravo a superare Rafael e portare in trionfo i granata, Il Torino sale a quota 16 punti, il Cagliari a 9.

Verona 1 – Inter 2

Prosegue la marcia inarrestabile dei nerazzurri di Luciano Spalletti che battono il Verona in trasferta. Al 36°, Borja Valero su assist di Candreva batte Nicolas e porta in vantaggio di nerazzurri. Al 59° calcio di rigore per il Verona: Pazzini degna il goal dell’ex. Poi al 67° Perisic su azione personale riporta in vantaggio l’Inter e il finale è nervoso: nell’arco di due minuti vengono ammoniti tre calciatori del Verona. L’Inter mantiene la seconda posizione a 29 punti, mentre il Verona precipita in penultima posizione, a 6 punti.

 

 

 

 

(Visited 6 times, 1 visits today)
Serie A: i risultati della undicesima giornata ultima modifica: 2017-10-31T19:26:24+00:00 da Gulp!

Gulp!

Gulp! è il portale dell'informazione su reality, gossip e sport. Tutte le notizie pervenute sul nostro blog sono il più accurate possibili, dettagliate, incluse dei commenti dei nostri utenti.